Cos’è la LCA (Life Cycle Assessment)

L’analisi LCA analizza il ciclo di vita di un prodotto o di un servizio.

Ogni oggetto, prodotto, evento, attività e processo comportano l’estrazione e l’utilizzo di materie prime, l’utilizzo di risorse ed energia, il trasporto, lo stoccaggio (anche delle informazioni!), generando impatti ambientali ed emissioni di CO2, il gas responsabile delle alterazioni dell’atmosfera e del cambiamento  climatico.

L’approccio innovativo della LCA consiste nel valutare tutte le fasi di processo come correlate e interdipendenti, e di calcolarne l’impatto ambientale. 

L’analisi di prodotto / servizio va svolta per l’intero ciclo di vita ed, attraverso gli studi di LCA è possibile comprendere:

  • quanta energia è stata impiegata per la produzione, dalle materie prime ai trasporti;
  • quanta energia consumerà un prodotto durante il suo funzionamento;
  • il costo ambientale del riutilizzo / riciclo o smaltimento;
  • come ridurre impatti ed emissioni.

Intraprendere uno studio di LCA significa analizzare la storia di un prodotto o di un processo in tutte le sue fasi, descrivendone le prestazioni energetiche e ambientali attraverso appositi modelli operativi. 

L’approccio LCA si affida a una varietà di competenze di natura tecnica, scientifica, ingegneristica economica e legale.

Si parte dal progetto per continuare nello studio e nella valutazione di materiali, tecnologie, logistica e smaltimento, verso la ricerca di soluzioni progettuali operative finalizzate alla massima ecocompatibilità.

La LCA rappresenta un supporto fondamentale allo sviluppo di schemi di etichettatura ambientale, alla definizione dei criteri ambientali di riferimento per un dato gruppo di prodotti, per strumenti quali la (i) dichiarazione ambientale di prodotto e il (ii) carbon footprint, strumenti ideati per poter rendere i risultati delle analisi facilmente rappresentabili e comparabili.

La LCA ha numerose applicazioni per lo sviluppo ed il miglioramento di prodotti e processi, marketing ambientale, pianificazione strategica, attuazione dipolitiche pubbliche, green procurement, sviluppo di best available techniquesin diversi settori della produzione aziendale.

La LCA rappresenta un supporto fondamentale allo sviluppo di schemi di Etichettatura Ambientale. Sia nella definizione dei criteri ambientali di riferimento per un dato gruppo di prodotti (etichette ecologiche di tipo I: Ecolabel) che come  principale strumento atto ad ottenere una  Dichiarazione Ambientale di Prodotto: DAP (etichetta ecologica di tipo III).

Le sue applicazioni, quindi, sono numerose:

  • Sviluppo e Miglioramento di prodotti/processi;
  • Marketing Ambientale;
  • Pianificazione strategica;
  • Attuazione di Politiche Pubbliche di sostenibilità.

La regolamentazione

La LCA è regolamentata dalle norme ISO della serie 14040.

Si tratta di norme che prevedono

  • La definizione dell’obiettivo e del campo di applicazione dell’analisi (ISO 14041), 
  • La compilazione di un inventario degli input e degli output di un determinato sistema (ISO 14041), 
  • La valutazione del potenziale impatto ambientale correlato a tali input ed output (ISO 14042) e 
  • L’interpretazione dei risultati (ISO 14043). 

A livello europeo l’importanza strategica dell’adozione della metodologia LCA come strumento di base e scientificamente adatto all’identificazione di aspetti ambientali significativi è espressa chiaramente all’interno del Libro Verde COM 2001/68/CE e della COM 2003/302/CE sulla Politica Integrata dei Prodotti, ed è suggerita anche all’interno dei Regolamenti Europei: EMAS (761/2001/CE) ed Ecolabel 1980/2000/CE.

(Fonte Istituto Superiore Protezione e Ricerca Ambientale) 

Corsi imminenti. Stay Tuned