Primo Corso SUMA in Campania,
“CONSULENZA STRATEGICA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN AZIENDA”
-> clicca per info


Annota questi termini, potrebbero permetterti di salvare la tua impresa:

On-off product | Greenwashing | misurazione dell’impatto socio-economico e dell’impatto ambientale | Certificazioni di processo e di prodotto | Life Cycle Assessment | Global Reporting Initiative |Integrated Reporting.

Questa comunicazione si rivolge a due (2) categorie di destinatari:

  1. Sei (o vuoi diventare) Consulente d’impresa.
  2. Gestisci (o vuoi avviare) una Impresa.

Ti stai guardando intorno già da un po’. Le professioni tradizionali si stanno esaurendo e ti chiedi quale sia, oggi, il campo strategico più promettente per la prosperità delle imprese.

Gli imprenditori intorno a te stanno cambiando mentalità, spinti dai clienti, dalle banche, dagli azionisti e dai partner di business.

“Soltanto poche settimane fa, la banca che ci garantisce i fidi ha svolto una verifica di sostenibilità ambientale nella nostra azienda. Anni fa, esperienze di questo tipo erano rarissime. Oggi diventano procedura corrente.”

La brutta notizia è sulla bocca di tutti: il mercato è sempre più competitivo. Le aziende che non si impegnano per la sostenibilità ambientale e sociale sono destinate a non avere vita facile: perdita di fatturato, riduzione del credito, contrazione delle attività.

Siamo in piena emergenza ambientale. Plastiche, diossine, fertilizzanti chimici e veleni di ogni tipo distruggono il nostro ambiente e minacciano la nostra salute. Le imprese sono chiamate ad agire con urgenza per la difesa dei territori.

La buona notizia è che oggi lo strumento del cambiamento per le aziende è a portata di mano. La sostenibilità porta a condizioni di maggiore ottimizzazione, produttività e risparmio. Di converso riduce l’inquinamento ed il consumo di risorse.

Inoltre, si aprono opportunità di lavoro professionale – autonomo o in azienda – assolutamente inedite per migliaia di giovani qualificati.

Per cambiare le cose, infatti, serve un esercito di consulenti. Esperti capaci di fare la differenza utilizzando le pratiche SUMA (Management della Sostenibilità in Azienda).

Servono diplomati e laureati in materie tecniche, economiche e giuridiche: tecnici, periti, ingegneri, architetti, designer industriali, economisti, biologi, geologi, chimici, naturalisti, avvocati, esperti del management, ecc. ecc.

Ragazzi e ragazze che hanno studiato per anni ed anni per ottenere titoli di studio formalmente validi, ma che, purtroppo, non trovano impiego nell’ambito delle professioni e dei mestieri tradizionali.

È una occasione epocale. Si tratta di giovani che hanno la forza, la consapevolezza e la motivazione per agire in maniera risoluta contro il declino delle imprese e contro lo sfascio ambientale lasciatoci in eredità dalle generazioni più vecchie.

Per essere validi SUMA, devono integrare le loro competenze scolastiche ed universitarie con conoscenze ed abilità utili per aiutare le imprese a fare le scelte efficaci in fatto di SOSTENIBILITÀ.

Se non faranno le scelte giuste, tanti di questi giovani si ritroveranno disoccupati oppure otterranno lavori precari e sottopagati.

Per fortuna, le cose stanno evolvendo per il meglio. Nel decennio 2020 – 2030 i giovani avranno un ruolo importante: saranno gli agenti del cambiamento ambientale. Realizzeranno azioni concrete per la difesa dell’ambiente e la sostenibilità.

Saranno gli specialisti

La difesa ambientale oggi è una straordinaria opportunità per professionisti ed imprese che dimostrino di sapere come prevenire, gestire ed eliminare le contaminazioni. Gli stati e le imprese investono risorse economiche consistenti per la conversione verso la sostenibilità e la riduzione dell’impronta ecologica.

La sostenibilità è il motore dello sviluppo per le organizzazioni, le imprese ed i territori.

Sostenibilità vuol dire innovazione, che a sua volta vuol dire risparmio ed ottimizzazione delle risorse professionali, tecnologiche e finanziarie. La produttività dei sistemi cresce. L’impatto sull’ambiente e sul consumo di risorse diminuisce.

Lo specialista SUMA conosce metodi e tecniche per la realizzazione di programmi di sostenibilità nelle imprese di ogni dimensione.

È il momento di presentarti il Corso SUMA


Primo Corso SUMA in Campania,
5 – 12 – 19 – 26 OTTOBRE 2019
Napoli, Centro Direzionale

(-> brochure e costi)


Ti spiego perché.

Il mondo sta cambiando a grande velocità, e l’impresa deve obbligatoriamente tener conto della sostenibilità come strumento di affermazione e di marketing per aumentare la propria competitività.

La SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE appare essere l’emergenza globale e non può essere ignorata dalle imprese credibili e performanti. Ovunque nel mondo le aziende stanno rivedendo le loro strategie, i loro processi ed i loro prodotti.

La gestione della sostenibilità è adesso richiesta per le grandi aziende dalla normativa italiana (cfr. La rendicontazione non finanziaria – decreto legislativo del 30 12 2016, n. 254 in attuazione della direttiva 2014/95/UE).

Lo Strumento di riorganizzazione aziendale SUMA (Sustainability Management) diventa, quindi, un ottimo strumento di marketing anche per le piccole e medie imprese, soprattutto se queste hanno come interesse il mercato nazionale, europeo e extraeuropeo.

Ovunque nel mondo nascono Consulenti per la sostenibilità in Azienda: i cosiddetti Sustainability Manager (SUMA). Il SUMA è una figura professionale ancora poco conosciuta in Italia, in grado di gestire e coordinare, scegliendo ed utilizzando gli strumenti più idonei, il percorso di sostenibilità delle organizzazioni che ne utilizzano le competenze.

Il Consulente SUMA proviene da percorsi di istruzione diversificati. Può trattarsi, infatti, di tecnici, periti o laureati in discipline scientifiche, tecniche, economiche o giuridiche.

Si tratta di professionisti ben aggiornati, che hanno approfondito i principi, i metodi e le pratiche della sostenibilità per le aziende e le organizzazioni.

Già oggi la richiesta di Consulenti SUMA è elevata. E crescerà senza interruzione. Prova a fare una ricerca in Google. Io l’ho fatto e le immagini pubblicate nella nostra pagina Facebook dimostrano la situazione.

Ancora pochi giorni fa, l’inchiesta Panni Sporchi del programma RAI3 “Presa Diretta” (RAI3) ci ha mostrato lo sfascio ambientale del consumismo sfrenato e del fast-fashion.

L’inchiesta ha mostrato anche l’enorme spazio di consulenza che si apre per il SUMA a supporto di tante imprese italiane del tessile, ormai consapevoli che il mercato è cambiato e che, per il loro sviluppo l’unica soluzione è la sostenibilità.

Clienti, finanziatori e partner cercano i brand (in Italia le chiamiamo ‘marche’) autorevoli, credibili e rispettosi delle 3 componenti della sostenibilità:

  • Ambiente,
  • Società,
  • Economia.

L’approccio SUMA si deve sapere progettare. Si deve saper realizzare. Ed è necessario saperlo comunicare correttamente!
Senza la giusta comunicazione, la sostenibilità in azienda non esiste.

Ecco, quindi, che, in supporto delle aziende, intervengono strumenti operativi come l’On-off product, il Greenwashing, la misurazione dell’impatto socio-economico e dell’impatto ambientale, le Certificazioni di processo e le Certificazioni di prodotto, la metodologia LCA (Life Cycle Assessment), la rendicontazione non finanziaria GRI (Global Reporting Initiative) e IR (Integrated Reporting).

Si tratta degli strumenti che saranno trattati al

Primo Corso SUMA in Campania,
5 – 12 – 19 – 26 OTTOBRE 2019

(-> brochure e costi)

Il corso fornisce gli strumenti per elaborare una strategia di sostenibilità, scegliere gli strumenti giusti per misurarne e comunicarne correttamente i risultati attraverso l’utilizzo di best-practice e guidelines riconosciute a livello globale.

Con un’articolazione innovativa, il Corso “SUSTAINABILITY MANAGER” ha l’obiettivo di fornire le conoscenze necessarie per la comprensione e gestione delle tematiche legate allo sviluppo sostenibile all’interno di una organizzazione/azienda e delle loro implicazioni per gli stakeholder.

Il Corso SUMA può rivelarsi un apprendimento strategico

  • Per diplomati/laureati che vogliano intraprendere una carriera nella consulenza oppure come specialista in azienda;
  • Per imprenditori, manager e responsabili qualità che vogliano integrare le loro competenze e gestire consapevolmente i rischi e le opportunità connessi allo sviluppo sostenibile.

L’approccio SUMA nella pratica

È di pochi giorni fa la notizia rilasciata dal gruppo NaturaSi®, colosso delle vendite “bio” in Italia:

Con il progetto #PlasticFree, patrocinato dal Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con #Legambiente, da marzo 2019 siamo stati la prima catena di negozi in Italia a eliminare dagli scaffali l’acqua in PET, per fare spazio progressivamente agli erogatori di acqua “del sindaco”. Ad oggi, sono circa 60 i negozi coinvolti, con l’obiettivo di arrivare a 100 entro fine anno.

Questo traguardo, che interessa circa un terzo della rete di NaturaSì® , porterà a un risparmio di quasi 1 milione e 300 mila bottiglie di plastica. Ed è solo una delle iniziative messe in campo con una visione a 360 gradi della sostenibilità.

L’annuncio ha fatto breccia, attraendo l’attenzione di migliaia di potenziali clienti. Gli acquirenti ancora scontenti del pakaging non sempre ‘ecorispettoso’ (passami questo neologismo) dei prodotti venduti dalla rete di supermercati, stanno modificando il loro parere, cominciando ad apprezzare l’approccio SUMA dei negozi ‘bio’ della rete NaturaSi®.

Anche Barilla® ha sviluppato “Le 10 regole della Carta del Mulino per la sostenibilità della produzione e dello stoccaggio delle farine con cui realizza i prodotti “Buongrano®”.


Primo Corso SUMA in Campania
5 – 12 – 19 – 26 OTTOBRE 2019
Napoli, Centro Direzionale

(-> Info, Brochure e Costi)


Perché diventare professionista SUMA

Per riorganizzare l’azienda in chiave sostenibile bisogna avere

  • visione strategica,
  • capacità organizzativa,
  • relazioni solide con i partner,
  • disponibilità delle banche e dei finanziatori (azionisti), e
  • team di gestione capaci di far funzionare il meccanismo messo in piedi.
  • sistemi e procedure di comunicazione che informino correttamente gli azionisti, i finanziatori, i clienti, i fornitori, i partner ed i territori di riferimento in cui le imprese si muovono.

L’approccio SUMA (sustainability management) garantisce queste condizioni.

Il Sustainability Manager, infatti, possiede le conoscenze necessarie per la comprensione e gestione delle tematiche legate allo sviluppo sostenibile all’interno di una organizzazione/azienda e delle loro implicazioni per gli stakeholder.

  • Se sei un professionista già attivo.
  • Se sei un imprenditore che tiene alla vita della propria azienda.
  • Se sei uno studente che sta cercando di inserirsi in una professione piena di prospettive…

puoi considerare di iscriverti al

Primo Corso SUMA in Campania,
“CONSULENZA STRATEGICA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN AZIENDA”
5 – 12 – 19 – 26 OTTOBRE 2019
Napoli, Centro Direzionale

(-> Info, Brochure e Costi)


NB: Il Corso SUMA si tiene nei giorni di sabato del mese di ottobre, in maniera da non interferire con le tue attività professionali, d’impresa o di studio.

Se vuoi lo sconto sul costo di iscrizione MANCANO POCHI GIORNI! (Scade domenica 15 settembre) (*)

COME DEVI FARE?

  1. Scarica la brochuree leggi i dettagli su programma, costi ed organizzazione.
  2. Chiama il n. 081.18671360 e versa subito la tua •quota RIDOTTA• di partecipazione per assicurarti un posto in aula.

Ci incontriamo al Corso SUMA.

(*) NB: questa scadenza è stata estesa a lunedì 16 settembre 2019.
Dopo questa data le iscrizioni saranno possibili al costo indicato a questo link.


  • Sede formativa accreditata Regione Campania
  • Formazione certificata UNI EN ISO 9000:2015
  • Struttura a gestione “Single use plastic-free”, con spazi didattici arredati con materiali proveniente dalla filiera di economia circolare 100%Campania®.